SUMMER WORKSHOP
Imprenditorialità Creativa, Capitale Narrativo
e Storie per una Nuova Economia

23-27 giugno 2024

Polo Lionello Bonfanti – Figline e Incisa Valdarno (FI)

“Quello che accadde dopo, è una storia così strana,
da non potersi credere, e ve la racconterò in quest’altri capitoli.”
C. Collodi, Pinocchio, 1883

Il nome ‘griot’ proviene dalla tradizione dell’Africa Occidentale e può essere tradotto, in lingua italiana, con l’espressione ‘cantastorie’. Il griot rappresenta una figura complessa e dalle molteplici sfumature che agisce come custode del patrimonio culturale, preservandolo e trasmettendolo alle nuove generazioni attraverso la pratica della narrazione e della condivisione di storie.

L’importanza delle narrazioni (nel senso più ampio del termine) in ambito culturale è oggetto di attenzione da parte dagli studiosi di diverse discipline. Nel contesto economico, questo tema ha raccolto, negli ultimi anni, crescente interesse soprattutto in relazione alla nozione di ‘capitale narrativo’: con questa espressione si riconosce la capacità delle storie, ad esempio, di influenzare comportamenti economici, tanto dei consumatori che degli imprenditori. Oppure, esso si riferisce a osservazioni critiche del racconto del sé nelle dinamiche economiche, tanto delle imprese che dei singoli individui.

Anche alla luce di queste ricerche riflettere sul capitale narrativo diventa un’occasione per indagare una via di fuga dalle crescenti sfide economiche a cui stiamo assistendo, avviando un cambiamento paradigmatico nel modo di pensare e praticare l’economia in forme più etiche, pluraliste e inclusive, come evocato a più riprese da voci rilevanti del presente. In relazione a ciò viene da chiedersi:

Di quali storie abbiamo bisogno, oggi, per affrontare le sfide micro e macroeconomiche? In che modo le narrazioni possono rispondere alle sfide del sistema economico dominante? Quali forme di comunicazione possono sostenere i processi di cambiamento votati alla sostenibilità, giustizia e inclusione?

OBIETTIVI

Come tentativo di risposta a queste e altre domande, il workshop si propone quale momento di incontro e scambio tra “imprenditori, economisti e change makers” per condividere pratiche, testimonianze ed esperienze sull’argomento e sperimentare, in modo individuale e collettivo, modi in cui le narrazioni (testuali e visive, stampate o performative, letterarie e comunicative, aziendali e personali), possono diventare una forma di imprenditorialità creativa in risposta alle urgenze sociali, economiche e politiche del nostro presente.

La proposta nasce nel contesto delle iniziative di The Economy of Francesco, come il risultato di un dialogo generativo con Kaleidon, agenzia di comunicazione. Nel dialogo tra ricerca e impresa, GRIOT si propone pertanto come un laboratorio:

  • in cui saperi ed esperienze diverse si confrontano per costruire gli strumenti narrativi e  ‘rianimare l’economia’; 
  • per riflettere sui linguaggi e le tecniche utili ed efficaci per raccontare con parole nuove le imprese e i loro ideali;
  • per trasformare i temi dell’Economy of  Francesco – comuni a tante altre realtà imprenditoriali, informali, associative –  in format originali di life-long learning;
  • per fornire alcuni strumenti al fine di integrare la nozione dil capitale narrativo nella comunicazione accademica o d’impresa.

Inoltre, il workshop si pone come primo passo per il nascente gruppo di ricerca GRIOT (Gruppo Ricerca Imprese Opere Testi) che mira a realizzare un tavolo di confronto, ricerca e formazione permanente su modalità e strategie narrative per un nuovo paradigma economico.

PROGRAMMA

Il programma si sviluppa in diverse sessioni di lavoro dedicate ad alcune parole chiave: immaginare, raccontare, prendersi cura, abitare, divertirsi. 

Alcuni dei facilitatori del workshop estivo diventano essi stessi dei Griot, raccontando, ma non solo, le testimonianze degli imprenditori che hanno messo in pratica i concetti che verranno esplorati durante le sessioni del workshop.

Griot è un laboratorio di linguaggi dove i docenti e i tutor portano visioni, esperienze e competenze diverse in grado di orientare l’attività di formazione e confronto dei partecipanti. La didattica alterna momenti di lezione frontale a lavori di gruppo.

Ai docenti il compito di animare le sessioni plenarie che si concentrano sulla vision e sulle esperienze dell’Economia di Francesco in relazione al concetto di capitale narrativo. Ai tutor il compito di consentire a ciascun gruppo di sviluppare gli argomenti trattati dai docenti in progetti applicativi di narrazione (attraverso diversi media: parola, video, suono, a seconda della propria preferenza) e permettere ai partecipanti di maturare un progetto personale.  Al termine di questo Summer Workshop è prevista una sessione plenaria finale in cui ciascun gruppo presenterà agli altri il risultato del proprio lavoro.

  • Sessioni plenarie a cura di: Pietro Del Soldà (docente, autore, conduttore RaiRadio3), Luigino Bruni (economista, saggista, docente Lumsa), Franz Ramberti (fondatore Kaleidon)
  • Laboratori e workshop a cura di: Stefano Rozzoni (ricercatore Università degli Studi di Bergamo), Luca Iacovone (giornalista), Samuele Ramberti (Kaleidon)

> PROGRAMMA IN ITALIANO – La lingua franca è l’italiano; tuttavia gruppi potranno essere suddivisi anche in modo da poter comunicare in spagnolo o in inglese.

> NUMERO LIMITATO DI POSTI DISPONIBILI per un ottimale svolgimento delle dinamiche e dei lavori.

Day #1:
IMMAGINARE 

23 giugno
Polo Lionello

Dalle 16:00
Arrivo e accoglienza

17:00 – 18:30
RICREAZIONE
#talk con Franz Ramberti

19:30
Cena presso Tenuta
Il Burchio

21:00 – 22:00
Performance teatrale (aperta al pubblico)
a cura di Noi Duo, Valentino Borgo-Emanuela Pantano (musicista-attrice)

Day #2:
RACCONTARE

24 giugno
Polo Lionello

9:00 – 10:30
RACCONTARE (titolo tbd)
#talk con Pietro Del Soldà

10:30
Pausa

11:00 – 13:00
RACCONTARE (titolo tbd)
#how-to con Kristian Gianfreda

13:00
Pranzo presso il Polo Lionello

15:00 – 18:00
WORKSHOP PARALLELI
1. Parole che riparano l’economia 
#workshop parola/testo
con Stefano Rozzoni

2. Lo sguardo (titolo tbd)
#workshop video/immagini
con Samuele Ramberti

3. Cerco parole che costruiscono comunità
#workshop suono/podcast
con Luca Iacovone

19:30
Cena presso Tenuta
Il Burchio

21:00 – 22:00
Storie di impresa – FARE MEMORIA 
incontro con Francesco Mondora

Day #3:
PRENDERSI CURA

25 giugno
Firenze

10:00 – 12:00
IL RINASCIMENTO DEI BAMBINI
visita all’Ospedale degli Innocenti

13:00
Pranzo a sacco

15:00 – 16:30
PRENDERSI CURA
visita all’Ospedale Meyer

19:30
Cena presso Tenuta
Il Burchio

21:00 – 22:00
Storie di impresa – PAESAGGI COOPERATIVI
con Chiara Piva

Day #4:
ABITARE

26 giugno
Polo Lionello

9:00 – 10:30
SPAESARSI E PAESARE
#talk con Luigino Bruni

10:30
Pausa

11:00 – 13:00
ABITARE
#how-to con Ferdinando Trapani

13:00
Pranzo presso il Polo Lionello

15:00 – 18:00
WORKSHOP PARALLELI
1. Parole che riparano l’economia 
#workshop parola/testo
con Stefano Rozzoni

2. Lo sguardo (titolo tbd)
#workshop video/immagini
con Samuele Ramberti

3. Cerco parole che costruiscono comunità
#workshop suono/podcast
con Luca Iacovone

19:30
Cena presso Tenuta
Il Burchio

21:00 – 22:00
Storie di impresa – DIVERTIRSI

Day #5:
DIVERTIRSI

27 giugno
Polo Lionello

9:00 – 11:00
WORKSHOP PARALLELI
1. Parole che riparano l’economia 
#workshop parola/testo
con Stefano Rozzoni

2. Lo sguardo (titolo tbd)
#workshop video/immagini
con Samuele Ramberti

3. Cerco parole che costruiscono comunità
#workshop suono/podcast
con Luca Iacovone

11:30
Pausa

12:00 – 13:00
FESTA DELLE IMPRESE NARRANTI

13:00
Pranzo presso il Polo Lionello

IL WORKSHOP È RIVOLTO A

  • Imprenditori che desiderano riflettere su nuovi modi di raccontare il sé e la propria attività, conciliando etica e creatività;
  • Studiosi che desiderano approfondire la nozione di ‘capitale narrativo’ in un contesto di scambio e arricchimento tra pari;
  • A chiunque voglia riflettere sui linguaggi e le tecniche utili ed efficaci per raccontare con parole nuove progetti, iniziative, azioni.

La proposta è rivolta principalmente a giovani di max 35 anni, ma se l’idea di partecipare a GRIOT ti ispira…non esitare a iscriverti!

DOVE

Polo Lionello Bonfanti: Polo imprenditoriale e punto di convergenza per le aziende italiane che aderiscono al progetto Economia di Comunione e per molti altri soggetti accomunati da una visione del mondo e dell’economia orientata all’inclusione e allo sviluppo integrale della persona, della società e del creato.

INFORMAZIONI LOGISTICHE E ORGANIZZATIVE

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 380€/persona (in doppia o tripla) oppure 380€ + 17€/giorno (in singola-posti singole limitati)

QUOTA SOSTENITORE*: da 460€

  • I lavori si svolgeranno presso il Polo Lionello (www.pololionellobonfanti.it) e i partecipanti soggiorneranno presso la Tenuta il Burchio, (www.ilburchio.it) un incantevole hotel ricavato in un borgo immerso nella natura dei colli toscani.
  • La quota copre vitto e alloggio dalla cena di domenica 23 giugno al pranzo di giovedì 27 giugno.
  • Per eventuali altre necessità scrivere a: [email protected]

*L’organizzazione si impegna a coprire i costi organizzativi, i materiali, la visita a Firenze e i trasferimenti da e per la stazione di Incisa il giorno 23 giugno e il giorno 27 giugno. Per questo motivo abbiamo inserito la possibilità di sostenere l’organizzazione con una quota dedicata.

ISCRIZIONE

  • Per iscriversi, compilare il form e procedere con il pagamento della quota tramite bonifico.

DATI BANCARI: COMITATO ORGANIZZATORE The Economy of Francesco

IBAN: IT56M0887138281005000113631

CODICE BIC/SWIFT: CCRTIT2TSBE

BCC di Spello e del Velino – Bastia Umbra

Via Sandro Pertini, 109/111 , Bastia Umbra – 06083 ( PG )

CAUSALE: ISCRIZIONE GRIOT – Nome Cognome

Invia ricevuta di pagamento a: [email protected]

  • Per altre soluzioni di pagamento scrivere a: [email protected]
  • L’iscrizione si considera confermata solo dopo il saldo della quota, ti consigliamo di procedere il prima possibile perché i posti sono limitati.

DEADLINE per completare l’iscrizione: 1 maggio 2024

Policy di cancellazione: 
I partecipanti confermati che hanno bisogno di cancellare la propria partecipazione, devono comunicarlo formalmente via e-mail il prima possibile a [email protected] con oggetto: CANCELLAZIONE partecipazione GRIOT
Come previsto dalla policy di cancellazione della struttura ospitante, sulla base della convenzione concordata:
  • cancellazione dal 9 maggio al 5 giugno: rimborso del 50% della quota;
  • cancellazione dal 5 giugno in poi: non è previsto rimborso;
  • per ogni cancellazione dovuta a cause di forza maggiore, il singolo caso sarà soggetto a valutazione.